Debrunner Koenig Gruppe
Prezzi personali Disponibilità e tempi di consegna

Il blog – Al passo coi tempi

Approvvigionamento di acqua e gas

Tubazione dell'acqua antincendio per Küssnacht am Rigi

900 m di tubi in ghisa sferoidale assicurano l'apporto di acqua in caso di incendio

Tubazione dell'acqua antincendio Küssnacht tubi in ghisa sferoidale
La nuova tubazione dell'acqua antincendio è lunga 2'350 m e si estende a oltre 100 m di altitudine dal lago fino al bacino St. Katharina.

Con la nuova tubazione la cooperativa Wasserversorgung Küssnacht vuole garantire in futuro il rifornimento di acqua per spegnere gli incendi nell'area industriale di Haltikon. Debrunner Acifer ha fornito 900 m di tubi in ghisa sferoidale TRM Swiss.

Nel 2017 circa 300 pompieri hanno dovuto affrontare un grave incendio scoppiato in una segheria nella zona industriale di Haltikon, a Küssnacht am Rigi (SZ). Da uno studio è emerso che in caso di siccità prolungata e di un nuovo incendio ad Haltikon, il volume di accumulo e l'apporto di acqua dalla stazione di pompaggio del lago «Sumpf» al bacino St. Katharina non sarebbero più sufficienti. Il comune di Küssnacht, infatti, preleva circa il 60% dell'acqua potabile dalla tubazione dell'acqua antincendio.

Per questo motivo la cooperativa Wasserversorgung Küssnacht ha deciso di costruire una nuova tubazione per acqua di spegnimento. Un studio approfondito ha analizzato la fattibilità e la redditività di sei diversi tracciati. È stata scelta una tubazione diretta dalla stazione di pompaggio «Sumpf» al bacino St. Katharina sotto l'area industriale.

L'eterogeneità del terreno ha richiesto l'intervento di numerosi specialisti

I lavori di costruzione della tubazione di 2’350 m sono iniziati nel novembre 2022. Nel progetto sono stati coinvolti numerosi specialisti poiché la tubazione attraversa diversi terreni: passa sotto il letto del lago e le vie di comunicazione, attraversa l'acqua del lago e infine sale nella zona agricola a circa 100 m di altitudine. «La collaborazione tra le numerose aziende coinvolte in questo progetto ha rappresentato una sfida particolare, ma entusiasmante», afferma il capocantiere Marcel Luthiger della Gasser+Partner AG. Lo studio di ingegneria era responsabile dell'intero progetto: dalla pianificazione al processo di autorizzazione, dalla gara d'appalto alla direzione dei lavori. Ogni settimana è stata organizzata una riunione per portare avanti il progetto, scambiare informazioni, chiarire dubbi e prendere decisioni. «Abbiamo avuto molti colloqui anche con i contadini coinvolti», afferma Marcel Luthiger.

I tubi di drenaggio e le condotte di scarico dei liquami hanno ostacolato i lavori di scavo

Nella zona agricola la tubazione è stata posata realizzando un normale scavo. Il tracciato si snoda attraverso terreni erbosi ripidi e umidi. Oltre alle difficoltà legate alle caratteristiche del terreno si è presentata un'altra sfida: «Sapevamo che sul terreno agricolo c'erano tubi di drenaggio per l'acqua piovana e per i liquami, ma non sapevamo dove fossero esattamente», spiega Marcel Luthiger. «Durante lo scavo abbiamo dovuto fare particolare attenzione.»

I tubi in ghisa sferoidale con deviazione angolare di 5° riducono l'impiego di pezzi speciali e il tempo di installazione

Nel tratto di circa 900 m della zona agricola è stato posato un tubo in ghisa sferoidale DN200 con rivestimento in malta cementizia della TRM Swiss che si distingue, tra l'altro, per l'altissima resistenza e durata.

«Un altro grande vantaggio è stata la possibilità di deviare i tubi fino a 5°», afferma Guido Schacher, titolare e direttore della Schacher Sanitär AG. L'azienda era responsabile della posa delle tubature in ghisa nella zona agricola. La deviazione angolare di 5° ha consentito di realizzare stretti raggi di curvatura senza impiegare raccordi speciali. «Abbiamo potuto posare 230 m di tubi al giorno invece degli usuali 130-150 m.» Debrunner Acifer ha consegnato 180 tubi just in time sul luogo della posa. Questo servizio è stato molto prezioso perché lo spazio disponibile era molto ridotto, osserva Marcel Luthiger con soddisfazione.

Sommozzatori all'opera e perforazioni a getto

Dovendo eseguire dei lavori nel lago, la realizzazione del progetto è stata rimandata ai mesi invernali. «I battelli transitano saltuariamente», dice il capocantiere. Per realizzare la condotta nel lago di 1’100 m sono stati impiegati dei tubi in PE. I tubi sono stati uniti mediante saldatura sulla riva e poi spinti nel lago. Sono stati poi appesantiti con gusci di cemento e affondati. Dei sommozzatori specializzati hanno poi collegato gli elementi della tubazione sul fondo del lago con delle flange.

Per attraversare i tratti sotterranei sono state eseguite delle perforazioni direzionali alle due estremità della tubazione: una perforazione di quasi 100 m dal fondo del lago alla stazione di pompaggio «Sumpf» e una seconda di circa 360 m con cui è stato possibile oltrepassare la vegetazione del lago, le proprietà private, la strada principale e la linea ferroviaria delle FFS.

80 anni di funzionamento senza manutenzione

La nuova tubazione dell'acqua antincendio è stata inaugurata alla fine del 2023 dopo altri lavori al bacino e nella stazione di pompaggio. La tubazione vecchia è stata in funzione per quasi 80 anni e non ha mai richiesto manutenzione. Per l'area industriale di Haltikon, la nuova tubazione comporta un considerevole miglioramento della sicurezza: in caso di incendio, la stazione «Sumpf» può pompare fino a 2’000 l d'acqua al minuto direttamente nel bacino St. Katharina. Da qui l'acqua viene convogliata attraverso una stazione di pompaggio a stadi fino al bacino di Obtal, che fornisce acqua all'anello di idranti nella zona industriale di Haltikon.

Fornitura di Debrunner Acifer

  • 900 m di tubi in ghisa sferoidale DN200 di TRM Swiss



INTERVIEW

«Gli autisti sanno come maneggiare i tubi in ghisa sferoidale»

Guido Schacher, titolare e direttore, Schacher Sanitär AG

Quali sfide avete dovuto affrontare durante la posa dei tubi?

Il terreno in cui posare e installare i tubi era ripido e scivoloso. Abbiamo quindi usato speciali veicoli ed escavatori cingolati. Anche la transizione tra i tubi in PE a quelli in ghisa sferoidale ha creato non poche difficoltà. Per garantire che le giunzioni fossero prive di tensionamento abbiamo dovuto ricorrere a giunti speciali.

Perché questi tubi erano adatti alla posa in zona agricola?

Perché possono essere deviati fino a 5°. Inoltre hanno un'elevata capacità di carico e il rivestimento in malta cementizia li rende molto resistenti agli urti. Abbiamo potuto riutilizzare la maggior parte del materiale di scavo per chiudere la trincea. Le pietre di grandi dimensioni sono state frantumate e riutilizzate. I tubi da 5 m della TRM Swiss, inolte, hanno un peso ridotto e si montano facilmente e questo consente di avanzare i lavori con rapidità.

Come giudica la collaborazione con Debrunner Acifer?

Collaboriamo con Debrunner Acifer da 23 anni, soprattutto nel settore dell'approvvigionamento di acqua e gas. Nello scambio e nella cooperazione ci sentiamo quasi come tra colleghi. Apprezziamo l'affidabilità, l'ampio magazzino, la consulenza esperta fornita dal personale del servizio interno e il contatto diretto con i disponenti. Gli autisti di Debrunner Acifer si identificano con il loro carico e sanno come gestire i tubi in ghisa. Anche questo aspetto è molto importante.

Che cosa la rende particolarmente orgoglioso di questo progetto?

Siamo orgogliosi di aver partecipato a questo importante progetto per il comune di Küssnacht am Rigi. Avremo un bel ricordo anche dell'eccellente collaborazione tra le varie aziende. In particolare la collaborazione con Debrunner Acifer e Gasser+Partner AG.