Panoramica blog
Impresario edile
Ingegnere e architetto
Costruttore/trice stradale
Armature
Tecnica d’armatura
Progetto di riferimento

Armature per l'autostrada A9

Debrunner Acifer fornisce il materiale da costruzione per una complessa opera edilizia

Armature autostrada A9
I pali vengono trivellati nel terreno avvalendosi di piattaforme galleggianti in modo da preparare il terreno di costruzione per il calcestruzzo antidilavamento.

Entro la metà del 2017 nel Canton Vallese verrà realizzato l’ultimo tratto della strada nazionale tra Visp e Siders. Debrunner Acifer AG ha la possibilità di partecipare a questo complesso progetto edilizio e di fornire tutto l’acciaio d’armatura. L’autostrada A9 collegherà le località vallesane di Sierre e Briga. I principali tratti autostradali dovrebbero essere pronti e transitabili già nel 2020.

Il consorzio A9 Grosseya KB Visp (STRABAG AG / Fantoni AG Brig) sta lavorando al nodo stradale Visp West da marzo 2014. Le sfide maggiori nell’esecuzione del cantiere sono la realizzazione del lungo tratto di 31.8 km tra Visp e Siders, del quale quasi il 5% sarà sotterraneo, ma soprattutto le difficili caratteristiche geologiche della regione del Rodano.

Impossibilità di abbassare il livello della falda freatica

Normalmente la costruzione di un’autostrada simile spingerebbe il costruttore e gli ingegneri a optare per l’abbassamento della falda

Armature autostrada A9
Lo scavo sottacqua viene realizzato da un escavatore a braccio lungo del peso di 50 tonnellate.

freatica in un’ampia area della regione. Ma nella regione di Visp, dove sorge il cantiere, si trovano le condotte del gas della Swissgas e i binari delle FFS per cui i responsabili del progetto devono agire in modo cauto ed estremamente preciso.

L’abbassamento della falda freatica potrebbe causare dei cedimenti che interromperebbero un tratto di linea ferroviaria molto frequentato. Di conseguenza, sul cantiere Grosseya Visp West il calcestruzzo deve essere gettato nella falda freatica. A queste sfide si aggiungono la costruzione di due sottopassaggi sotto il terrapieno della ferrovia, la posa del canale di evacuazione, la messa in sicurezza degli accessi per la fornitura di materiale e lo spostamento di una linea ad alta tensione.

Per far fronte alle difficili condizioni geologiche il consorzio A9 Grosseya KB Visp (STRABAG AG / Fantoni AG Brig), incaricato del lotto, ha deciso di utilizzare uno dei più grandi escavatori a fune della Svizzera. Con l’ausilio di questo mezzo vengono inserite nel letto ghiaioso del Rodano delle palancole, ancorate lateralmente – complessivamente 70000m2 . In una fase successiva il pesante escavatore cingolato di 50 tonnellate libera lo scavo dal terreno in più fasi.

Un pompa estrae il fango dall’acqua penetrata nello scavo e lo convoglia in un bacino di decantazione. Con l’aiuto di piattaforme galleggianti vengono poi conficcati nel terreno 3600 pali di

Armature autostrada A9
Costruire sotto il traffico: mentre il traffico ferroviario scorre sul ponte, sotto il canale si lavora per la costruzione dell’autostrada.

costipamento. Un team di sommozzatori specializzati controlla infine la tenuta delle paratie e il posizionamento delle teste dei pali di costipamento e con una pompa estrae nuovamente il fango infiltrato.

19000m3 di calcestruzzo per getti subacquei

Il getto del calcestruzzo per la pavimentazione sott’acqua avviene con l’aiuto dei sommozzatori. Mediante il procedimento Contractor vengono pompati complessivamente 19000m3 di calcestruzzo subacqueo dal fondo dello scavo verso l’alto, fino a raggiungere l’altezza desiderata della platea in cls sommersa. Dopo aver pompato l’acqua dal cantiere per prosciugarlo si procede alla costruzione delle pareti e dei plinti di fondazione definitivi. Un robot progettato dal consorzio stesso esegue poi l’impermeabilizzazione delle pareti in calcestruzzo. In questo modo gli esperti garantiscono che l’acqua di falda non penetri nelle pareti strutturali.

Alle pareti vengono applicate, ad intervalli di 10 metri, delle cartucce di materiale impermeabilizzante a iniezione per permettere delle

Armature autostrada A9
Sulla platea in cls sommersa viene posata una lastra in calcestruzzo strutturale e una parete.

applicazioni successive. Come pianificato i lavori dureranno fino a metà del 2017 poi il consorzio A9 Grosseya KB Visp (STRABAG AG/Fantoni AG Brig) consegnerà il cantiere alla committenza. Complessivamente il consorzio utilizzerà circa 56000m2 di casseri, 48500m3 di calcestruzzo strutturale, 7300 t di acciaio d’armatura e accessori. La Debrunner Acifer AG Wallis è orgogliosa di poter fornire per questa significativa opera tutto l’acciaio d’armatura e di essere anche uno dei principali fornitori di reti d’armatura, tubi passacavi, utensili e macchine.

Dettagli dell’opera

  • Committente: Canton Vallese su incarico dell’USTRA
  • Impresa incaricata: ARGE A9 Grosseya KB Visp (STRABAG AG/ Fantoni AG Brig)
  • Durata cantiere: marzo 2014–2018
  • Quantità principale materiale:
    Paratie 70000 m2
    Ancoranti 1700 pz.
    Pali di costipamento 3500 pz.
    Scavo di fondazione 150000 m3
    Calcestruzzo strutturale 48500 m3
    Calcestruzzo per getti subacquei 19000 m3
    Casseforme 56500 m2
    Armature 7300 t
    Impermeabilizzazione con PBD 57700 m2

Armature autostrada A9
Hannes Mauracher, capoprogetto Strabag AG (sinistra) e Luis Abatemarco, capoprogetto Fantoni AG.

Intervista con Luis Abatemarco, impresario edile e coproprietario della Fantoni AG a Briga

Quali sono le maggiori sfide di quest’opera edilizia?

Guardando indietro le sfide da elencare sono numerose. Tutte le problematiche di natura logistica, ad esempio, che sono emerse durante le diverse fasi costruttive e la costruzione delle platee in cls sommerse. Molto impegnativa è stata anche la costruzione dei 10 ponti provvisori per le FFS, necessari per il sottopassaggio dei tracciati FFS. Anche il drenaggio dello scavo con la pompa è stata un’operazione delicata. Nonostante la nostra grande esperienza nella costruzione di infrastrutture sotterranee speciali abbiamo sempre un certo rispetto per le forze della natura e per i lavori sulle condotte del gas della Swissgas.

State costruendo un’opera nell’acqua di falda. Cosa farete se nel bacino dovesse entrare umidità o se si constatasse l’esistenza di punti non ermetici?

Per un’emergenza di questo tipo abbiamo installato della cartucce ad iniezione ogni 10 metri. Questo sistema ci consente di individuare rapidamente i punti non stagni e di iniettare il materiale ermetizzante. Fortunatamente finora questo problema non si è mai presentato.

Cosa vi ha spinto a sviluppare un robot che si occupi della posa dello strato d’impermeabilizzazione?

Idee simili vengono in mente solo se si ha un approccio interdisciplinare e se si ascoltano e si prendono sul serio le idee di ogni collaboratore.

Qual è la ricetta per far si che i collaboratori presentino le loro idee?

Da noi ogni idea è benvenuta. Il buon andamento dell’azienda dipende dalla creatività e dall’inventiva di ogni collaboratore. Essere innovativi, realizzare dei cambiamenti e lavorare a soluzioni comuni motiva e rafforza il senso di appartenenza: l'azienda funziona e i collaboratori sono contenti.