Debrunner Koenig Gruppe
Prezzi personali Disponibilità e tempi di consegna

Il blog – Al passo coi tempi

Approvvigionamento di acqua e gas

Berna: approvvigionamento idrico più sicuro per 250’000 persone grazie alle nuove condutture

1200 m di tubazioni in ghisa sferoidale collegano il pozzo di captazione alla rete idrica intraregionale

Tubazioni in ghisa sferoidale tubi con bicchiere a innesto condotte idriche Muri
Il pozzo di captazione Wehrliau fornisce 18'600 l di acqua potabile al minuto assicurando così un approvvigionamento affidabile per 250'000 persone a Berna e nella regione.

La Wasserverbund Region Bern AG ha collegato il pozzo di captazione «Wehrliau» alla rete idrica intraregionale. Questo progetto ha richiesto due nuove condutture di collegamento. I 1200 m di tubi in ghisa sferoidale di Debrunner Acifer sono stati posati, a seguito di una perforazione a getto d'acqua, a 29 m di profondità sotto il fiume Aare e il pozzo di captazione del comune di Köniz.

Nel 2020 la Wasserverbund Region Bern AG (WVRB AG) ha rilevato il pozzo di captazione «Wehrliau» dal comune bernese di Muri. L'allestimento e la struttura muraria della stazione di pompaggio principale erano ormai vetusti e richiedevano una ristrutturazione completa nel 2023. Durante i lavori la WVRB AG ha collegato il «Wehrliau» alla rete idrica intraregionale dell'area di Berna.

18'600 l di acqua potabile al minuto

Le tubature di collegamento del comune di Muri erano troppo piccole per immettere nella rete intraregionale esistente l'intero volume di acqua potabile concessionato, pari a 18'600 l al minuto. La WVRB AG ha quindi deciso di collegare il pozzo di captazione «Wehrliau» alle due condotte di adduzione esistenti «Aaretal 1» e «Aaretal 2» mediante due nuove condutture. Le condizioni locali sono state la vera sfida di questo progetto. Il pozzo di captazione «Wehrliau», ad esempio, si trova nel comune di Muri. Le condotte di adduzione, invece, si trovano a circa 600 m a sud della stazione di pompaggio principale, sul territorio comunale di Belp e Kehrsatz - in mezzo scorre l'Aare e si trova il pozzo «Selhofen» del comune di Köniz.

Perforazione a getto a 29 m sotto l'Aare

La posa dei tubi a cielo aperto era possibile solo nei pressi della stazione di pompaggio «Wehrliau». Il fiume infatti impediva la costruzione di trincee convenzionali e, data la profondità delle acque sotterranee del pozzo «Selhofen», i lavori a cielo aperto avrebbero esposto la captazione a rischi inutili. Inoltre la nuova condotta avrebbe bloccato il flusso delle acque sotterranee. La soluzione consisteva in due perforazioni a getto a circa 29 m sotto l'Aare e sotto il pozzo di Köniz. Durante questa operazione la testa di perforazione viene guidata a distanza. Giunta nella trincea di arrivo viene sostituita da una testa di alesaggio che inizia ad allargare il foro pilota nella direzione opposta. Una volta raggiunto il diametro esterno desiderato la tubatura viene fissata all’alesatore e trascinata attraverso il foro.

Oltre 100 tubi in 9 ore

La Josef Muff AG si è occupata del trascinamento della condotta, mentre la ditta Schenk AG ha effettuato la perforazione a getto. Il trascinamento dei tubi di 6 m è stato complesso in quanto la testa avanzava nel canale di perforazione senza arrestarsi. «Per innestare un tubo nel precedente avevamo solo due o tre minuti prima che scomparisse nel terreno in modo lento ma continuo», dice Jürgen Simon, project manager alla Josef Muff AG. Gli innesti erano intervallati da una pausa di soli due o tre minuti. «Con questa procedura, per la prima condotta in 9 ore consecutive abbiamo inserito più di 100 tubi del diametro di 500 mm.» La seconda condotta del diametro di 400 mm è stata posata qualche mese dopo seguendo le stesse modalità.

Forza di trazione sui tubi fino a 64 t

Per le due nuove condotte la WVRB AG voleva tubi resistenti e quindi duraturi. «Per risanare una condotta che corre a 29 m sotto terra sono necessarie costose perforazioni», spiega Beni Scherrer, project manager alla WVRB AG. Inoltre i tubi dovrebbero essere antisfilamento per sopportare l'enorme forza di trazione, fino a 64 t, che esercita il perforatore mentre trascina il tubo nel terreno. «I tubi in ghisa duttile con rivestimento in fibrocemento e sistema BLS® della TMH Hagenbucher AG sono esattamente il prodotto che cercavamo.» Possono essere deviati di 3° e seguire quindi facilmente il raggio di perforazione.

Fornitura con 4 camion

A fornire i 1200 m di tubi in ghisa sferoidale ci ha pensato Debrunner Acifer. 4 camion hanno portato, contemporaneamente e just in time, dalla sede di Berna al cantiere 200 tubi del peso complessivo di circa 19 t.

Durante le nove ore di trascinamento dei tubi hanno fatto costantemente la spola tra la sede di Debrunner Acifer a Berna e il cantiere. Il «just in time» è stato particolarmente importante per questo progetto dato il poco spazio a disposizione nel luogo dell'assemblaggio.

Garanzia di approvvigionamento idrico per 250'000 persone

Oltre alle due condutture di collegamento e alla nuova stazione di pompaggio principale, il progetto comprendeva una nuova condotta di scarico per l'immissione di acqua pulita nell'Aare. Inoltre sono stati sostituiti i componenti elettrici e di controllo dei due pozzi freatici esistenti. La prima delle due tubature è entrata in funzione nell'agosto 2023 incrementando la sicurezza dell'approvvigionamento idrico nella regione di Berna. Ne beneficiano circa 250'000 persone in 17 comuni, tra cui la città di Berna.

Fornitura di Debrunner Acifer

  • 1200 m di tubi con bicchiere a innesto BLS® K9/FZM DN 400 e DN 500 di TMH Hagenbucher

INTERVIEW

«Consegne entro 15 minuti dall'orario stabilito»

Jürgen Simon, project manager, Josef Muff AG

Avete inserito i tubi in ghisa sferoidale nelle condotte di collegamento mediante perforazione a getto e in collaborazione con la Schenk AG. Quali sfide avete dovuto affrontare?

Da un lato bisognava procedere senza interruzioni perché i tubi venivano trascinati nel tunnel di perforazione in modo continuo. Ciò ha richiesto una pianificazione accurata, un coordinamento preciso, lavoro di squadra e rapidità di esecuzione. I tubi andavano innestati non solo rapidamente, ma anche in modo pulito e corretto. La tubazione serve a convogliare l'acqua potabile, pertanto i tubi devono essere chiusi finché non sono uniti. Inoltre dovevamo fare attenzione a non danneggiare le guarnizioni: le condutture si trovano a 29 m sotto terra e questo rende le riparazioni scomode se non impossibili.

È soddisfatto di come sta avanzando il progetto?

Non potendo conoscere in anticipo le condizioni del terreno la perforazione, e quindi anche il trascinamento dei tubi, sono stati ritardati. Ma poi tutto ha funzionato alla perfezione. Avevamo previsto 14-15 ore per posare i tubi della prima conduttura. In realtà ci sono bastate 9 ore e quindi non è stato necessario coinvolgere la squadra di supporto, come previsto dopo 10-12 ore.

Perché è stato necessario inserire i tubi in modo continuato?

Il tunnel di perforazione è pieno di bentonite. In movimento è liquida e raffredda e lubrifica gli utensili da taglio del perforatore, a riposo invece diventa solida e sostiene il tunnel. A quel punto non è più possibile inserire altri tubi.

Di cosa è particolarmente orgoglioso?

È stata la nostra prima esperienza nell'inserimento di tubi in ghisa da 500 mm lungo circa 600 m. Ci siamo riusciti in nove ore e questo mi rende orgoglioso. Il nostro personale ha svolto un lavoro eccellente e anche la collaborazione con la Schenk AG ha funzionato molto bene.

Siete soddisfatti del servizio di consegna di Debrunner Acifer?

La tempistica è estremamente importante quando si esegue una perforazione a getto. Debrunner Acifer ha rispettato in modo affidabile le scadenze concordate e le consegne sono sempre state effettuate al massimo entro 15 minuti dall'orario stabilito. Era importante che i tubi fossero sempre disponibili. Abbiamo dovuto compensare il modesto spazio di installazione con consegne continue. Anche la vicinanza della sede di Debrunner Acifer a Berna, a soli 10-15 minuti dal cantiere, è stata un vantaggio. Potevamo ritirare del materiale rapidamente ed essere subito di ritorno in cantiere. È pure capitato che Debrunner Acifer fornisse rapidamente del materiale extra sul cantiere. Questo è ciò che definisco flessibilità e orientamento alle soluzioni.